Vincere con la mano più bassa

Andrea Lazzo - Martedì Maggio 18



pokr chips and cards
Razz Poker: Regole del gioco

Con l'istantanea popolarità del Razz Poker nelle World Series of Poker WSOP 2004, molti giocatori si sono innamorati di questo gioco, specialmente quelli che si interessano di HORSE. HORSE è una sfida a poker con cinque varianti principali di poker, Razz è la “R” in HORSE. I giocatori si divertono a giocare a Razz per le azioni veloci e la semplice strategia di gioco. Come giocare a Razz Poker Il gioco del Razz Poker, funziona allo stesso modo del 7 Card Stud High/Low, senza “High.” Alla fine, sarà la mano più bassa (o come la chiamano alcuni, la mano peggiore) a vincere.

Se sai giocare a 7 Card Stud, saprai certamente giocare a Razz Poker. La struttura è la stessa, una puntata da ciascun giocatore ("ante"), due carte iniziali servite coperte ("hole cards"), ed una carta servita scoperta (“door card”). Il giocatore con la carta scoperta più bassa inizia il gioco con la prima puntata "bring in". Tutti i giocatori dovranno partecipare per completare il giro, noto anche come 3rd street. Nel Razz, i tre giri successivi, 4th, 5th, e 6th streets, cominciano con una carta bruciata e servendo una carta coperta, seguita da un giro di puntate.

Alla fine della 6th street nel Razz, così come nel 7 Card Stud, ciascun giocatore avrà sei carte (due coperte, quattro scoperte). Per il giro finale, la 7th street, l'ultima carta viene servita scoperta. Seguono le puntate e si arriva allo "showdown". Nel Razz vince la mano più bassa, perciò nel Razz la mano migliore sarà A, 2, 3, 4, e 5. Quando un giocatore ha questa mano, ha “wheel,” chiamata talvolta anche “bike.” Dal momento che l'Asso è sempre considerato una carta bassa nel Razz Poker, questa mano trionfa su tutte le altre essendo la mano più bassa possibile.

Come vincere in questo gioco

Sebbene si vinca raramente con una coppia, nel Razz anche mani con coppie basse possono essere vincenti. La cosa buona del Razz è che non ci sono mani alte vincenti, perciò la mano più bassa vince il piatto interamente. L'unica volta in cui il piatto viene diviso si verifica quando due giocatori hanno la stessa mano più bassa. E' importante ricordare inoltre, che quando si valuta la propria mano in qualsiasi momento del gioco, si deve sempre considerare la mano degli avversari. Tieni in mente quello che mostrano le mani degli altri giocatori. Se le altre mani appaiono più basse della tua, dovrai aspettare la mano successiva. Una buona mano iniziale avrà di solito almeno un asso e due carte (non una coppia) di valore inferiore o uguale a cinque.